logo

The Eco star, Stella Mc Cartney

When she has been asked how her work would be described, she answers: “It hopefully covers all facets of a woman: sexy, feminine, humorous, confident and incredibly cool”.

La stella Eco, Stella Mc Cartney. Se le chiedi in che modo può essere descritto il suo lavoro, lei risponde: ” Spero possa coprire tutti gli aspetti di un adonna: sexy, femminile, sicura e incredibilmente cool”.

In March 1997 McCartney was appointed Creative Director of Paris fashion house Chloé, following in the footsteps of Karl Lagerfeld. Lagerfeld was less than impressed with the house’s choice, famously stating, “Chloé should have taken a big name. They did, but in music, not fashion. Let’s hope she’s as gifted as her father.” Despite initial skepticism, McCartney’s designs have enjoyed considerable commercial and critical success.

In 2001, McCartney resigned from Chloé in order to enter into an eponymous joint venture with Gucci.  In 2009, Stella launched a store in Paris in the heart of the Jardins du Palais Royal.

Nel marzo 1997 McCartney è stata nominata direttore creativo della casa di moda francese Chloé seguendo le orme di un alquanto stupito Karl Lagerfeld. Lo stilista, direttore della casa francese Chanel dall’83, ha affermato “Chloé avrebbe dovuto scegliere un gran nome. Lo ha fatto ma nella musica e non nella moda. Speriamo che sia dotata quanto il padre”. In effetti nonostante l’iniziale scetticismo le collezioni di Stella hanno raggiunto un considerevole successo.

But, do not forget, that the British stylist is most of all famous for her eco sustainable conscious. A lacto-ovo-vegetarian, McCartney does not use fur or leather in her designs and supports PETA. Some of McCartney’s designs have text related to her “no animal” policy; for example, one of her jackets for Adidas says, “suitable for sporty vegetarians” on the sleeve. Stella does use wool, silk, and other animal-derived fabrics in her designs.

Ma, non dimentichiamo, che la stilista Inglese è soprattutto famosa per la sua coscienza eco sostenibile. Vegetariana dall’età di 13 anni non usa né pellicce, né pelle nelle sue collezioni e sostiene la PETA. Addirittura alcuni capi hanno scritte che richiamano alla sua politica “no animal”. Nen conosciuta è la giacca Adidas con scritto ” adatta a sportivi vegetariani”. Nelle collezioni non vengono utilizzati lana, seta e altri tessuti derivati dagli animali.

http://www.stellamccartney.eu/en/stellas-world/green-me

In January 2007, McCartney launched a skincare line called CARE. The 100% organic line includes seven products, from a cleansing milk made with lemon balm and apricot to green tea and linden blossom floral water.

Nel Gennaio 2007 è stata lanciata una linea cosmetica per la pelle CARE 100% organica che include sette prodotti da un latte detergente co limone e albicocca a un’acqua floreale con te verde e ciliegia.

In 2012 Stella matches her fragrance to the mainline collection to create a limited edition “Print Collection” fragrances. Each bottle has been dressed in a bold floral print.

Nel 2012, invece, Mc Cartney associa la sua fraganza alla collezione di punta creando una serie limitata chiamata “Print Collection”. Ogni bottiglia è rivestita da una stampa floreale.

Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook


Leave a Reply

YOU MAY LIKE

ilovegreeninsp_22

Living on that clouds

ilovegreeninspiration_inspiration_black&white_00

Chic from day to night